-165Giorni -1Ore -59Minuti -49Secondi

In 2100 alla Prosecco Run e alla Prosecchina di domenica 5 dicembre a Vidor (TV)

1 dicembre 2021

Oggi mercoledì 1 dicembre la presentazione ufficiale

Ventidue le cantine attraversate dai 21,07 km Fidal e dai 10 km Us Acli (con iscrizioni ancora aperte)

Supera già quota 2100 il numero degli iscritti alla Prosecco Run (oltre 1270) e alla Prosecchina (oltre 870) che domenica 5 dicembre attraverserà strade, sentieri, vigneti e cantine di Vidor, Valdobbiadene e Moriago della Battaglia per l’evento organizzato da Silca Ultralite Vittorio Veneto e Tri Veneto Run. Oggi, mercoledì 1 dicembre, in municipio a Vidor, la presentazione ufficiale alla presenza, tra gli altri, del sindaco di Vidor Mario Bailo, dell’assessore allo sport di Valdobbiadene, Anna Vettoretti, del presidente di Tri Veneto Run, Francesco Sartori e del presidente di Silca Ultralite Vittorio Veneto, Aldo Zanetti.
Sale dunque l’attesa per l’undicesima edizione della Prosecco Run, maratonina internazionale che transita dentro 16 cantine del Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene Docg nei comuni e nelle frazioni di Vidor, Mosnigo (Moriago della Battaglia), Colbertaldo, Valdobbiadene e San Giovanni e la quinta edizione della Prosecchina, corsa amatoriale di 10 km Us Acli che a sua volta passerà dentro altre sei cantine. Saranno dunque 22 le aziende agricole che saranno attraversate dai tanti appassionati che arriveranno nelle colline dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Assieme al popolo degli agonisti, master, podisti e camminatori e alle famiglie, ci saranno anche loro, i top runners. Al maschile, attesa per l’etiope Damte Kuashu Taye (Atletica San Biagio), vincitore della Maratonina di San Biagio domenica 7 novembre, personale di 1h06’45’’ siglato quest’anno a Brugnera e per il keniano Hosea Kiplagat Chemunyan (Sport Project VCO), trentunenne che quest’anno ha corso in 1h14’11’’ i 21,097 km (ma ha un personale di 1h07’19’’). Tenterà di bissare il successo dell’ultima edizione, quella del 2019, Abdoullah Bamoussa (Atletica Brugnera Friulintagli), olimpico a Rio 2016 nei 3000 siepi, forte di un PB di 1h05’10’’ siglato quest’anno nella gara di casa a Brugnera. Ci sarà anche Simone Gobbo (Trevisateltica), che dopo il terzo posto nel 2019, punta nuovamente al podio (personale di 1h06’30’’). Tifo da stadio per l’atleta di casa, Silca Ultralite Vittorio Veneto, il ventunenne Andrea Mason, primato personale di 1h07’09’’, quinto tra gli under 23 nel recente campionato italiano di mezza maratona e secondo domenica scorsa nei 21,097 km di Palmanova. In gara ci sarà anche il compagno di squadra, il ventitreenne Federico Spinazzè che un mese fa in Spagna si è laureato campione mondiale di triathlon cross (under 23), dopo il bronzo europeo conquistato a fine settembre. Nel 2019 a Vidor ha corso in 1h16’26’’ per il quinto posto. In gara ci sarà un altro azzurro, ma della pista, Giovanni Gatto, il ventiduenne trevigiano in forza all’Us Quercia Trentingrana, campione italiano under 23 nei 3000 siepi e bronzo nei 5000, finalista nelle siepi agli Europei under 23 di luglio a Tallinn, in Estonia. Per lui sarà la prima volta sulla distanza. Da non sottovalutare Said Boudalia (Atletica Trichiana), l’oggi master 50 capace in carriera di un crono di 1h03’57’’, negli ultimi anni protagonista sia a livello italiano che internazionale nelle competizioni dedicate agli over. A ottobre il bellunese ha vinto la Marationella di Campalto nel veneziano (30 km). È considerato uno degli atleti master più forti del mondo, detentore di record italiani sia su strada che in pista, su diverse distanze. Al femminile, fari puntati sull’etiope Asmerawork Bekele Wolkeba (Podistica Torino), quest’anno vincitrice in 1h15’54’’ della mezza maratona della Valcamonica, seconda nella Maratonina di San Biagio del 7 novembre e terza domenica scorsa nella Mezza di Palmanova.
“Credo che domenica vedremo una bella gara combattuta, considerando gli atleti iscritti – commenta il presidente di Silca Ultralite Vittorio Veneto, Aldo Zanetti – certo, la Prosecco Run non è una gara dove si viene per cercare di migliorare il proprio primato personale, dove non si punta a un risultato cronometro, visto il terreno collinare. Si tratta però di una competizione che ha sempre richiamato, non solo gli appassionati podisti che si godono paesaggio e assaggi enogastronomici, ma anche dagli atleti top che trovano in questo tracciato muscolare e impegnativo un’occasione per mettersi alla prova, per testare fin dove possono arrivare, spingere e scoprire anche capacità fisiche e gestionali che magari non avevano mai portato al limite. Considero sempre la Prosecco Run la maratonina della festa, della gioia, della condivisione, ma sarà bello applaudire anche coloro che hanno vestito la maglia azzurra in palcoscenici importanti come Olimpiadi, Mondiali ed Europei”.
I partecipanti alla Prosecco Run conosceranno, da dentro, ben 16 cantine del Prosecco del Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene Docg: La Tordera, sede di partenza ufficiale, De Faveri Spumanti, Cantine Fratelli Rizzetto, Azienda Agricola Sentier, Cantina Ce.Vi.V., Cantina Fratelli Tormena, Azienda Agricola Frozza, Mass Bianchet, Cantina Al Cartizze di Bepi Boret, Casa Gialla di Zanetton, Azienda Agricola Campion, Cantina Torre Zecchei, Azienda Agricola Valvarse di Sergio Paset, Cantina Graziano Sanzovo, Val d’Oca Cantina Produttori di Valdobbiadene e Azienda Agricola Riccardo.
“La Prosecco Run è ormai un evento tradizionale per il nostro territorio – afferma il sindaco di Vidor, Mario Bailo – come amministrazione comunale è sempre un piacere dare il supporto agli organizzatori per questa manifestazione di valore internazionale, che regala visibilità al nostro comune, valorizzando il territorio nei suoi aspetti non solo paesaggistici ma anche enogastronomici. Di sicuro, il passaggio all’interno delle cantine del Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene Docg nelle colline dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco ha un fascino suggestivo”. “Siamo molto contenti che quest’anno si possa tornare a fare questo evento, soprattutto considerando che lo sport è stato uno dei settori maggiormente penalizzati dal Covid – aggiunge l’assessore allo sport di Valdobbiadene, Anna Vettoretti – è importante che queste manifestazioni che sono promozione sportiva ma anche turistica tornino ad animare i nostri comuni”.
Non da meno la Prosecchina che porterà i partecipanti a toccare luoghi simbolo del territorio comunale di Vidor (come l’Abbazia Benedettina di Santa Bona, Villa Vergerio, il Tempio Sacrario sito al Col Castello, il Santuario della Madonna delle Grazie) e a transitare dentro sei cantine (l’Azienda Agricola di Giotto Benvenuto, la Cantina Da Riva di Giulio Da Riva, l’Azienda Castello di Berton Vini, Azienda Agricola Ca’ Dal Molin, la Cantina Dal Din Spumanti e l’Azienda Agricola Ponte Vecchio).
“Festeggiamo questa edizione della Prosecchina con un nuovo percorso in zona collinare che porterà i partecipanti ad ammirare alcuni luoghi simboli di Vidor e ad attraversare sei cantine, delle quali ben cinque nuove rispetto alle precedenti edizioni – dice il presidente di Tri Veneto Run, Francesco Sartori – la 10 km aperta a tutti, corsa ancella della Prosecco Run, è cresciuta anno dopo anno, sia a livello di partecipanti che di entusiasmo del territorio. Tante cantine ci hanno chiesto di far parte attiva dell’evento, di essere attraversate dalla corsa. Questo nuovo tracciato è anche un modo per ringraziare questa adesione gioiosa. Un ringraziamento enorme va anche ai volontari, che ci danno un supporto fondamentale”.

Il fulcro logistico si trova al Centro Polifunzionale di Piazza Capitello, mentre la partenza è fissata alle ore 10.00 (Prosecco Run) e alle ore 10.10 (Prosecchina) dalla Cantina La Tordera.

È ancora possibile partecipare alla Prosecchina effettuando l’iscrizione anche sabato 4 dicembre (dalle 14 alle 18 al Centro Polifuzionale di piazza Capitello) e domenica 5 dicembre (dalle 7.30 alle 9.15), alla partenza situata alla Cantina La Tordera di via Alnè Bosco 23, fino ad esaurimento dei braccialetti di riconoscimento.

Accanto a Tri Veneto Run e Silca Ultralite Vittorio Veneto, nell’organizzazione di Prosecchina e Prosecco Run, ci sono Maratona di Treviso, Gruppo Sportivo Lepri Strache, Pro Loco di Vidor e di Colbertaldo. L’evento ha patrocinio e contributo del Comune di Vidor, di Moriago della Battaglia e di Valdobbiadene, della Provincia di Treviso, della Regione Veneto, dell’Associazione Per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene UNESCO e l’autorizzazione di Fidal e US Acli.
Importante il contributo di Silca Spa, Banca Prealpi SanBiagio, Acqua Minerale San Benedetto, Méthode, Tuo Team, Piovesana Biscotti, Albio Srl, Biemmereti-Sognoveneto, Doge Logistica, Officine Ghizzo, Pasta Sgambaro, Manuel Caffè, Scatolificio Sarcinelli, Amadio F.lli, Kiron, Gammasport, Centro Frutta Conegliano, Fantic Motor, Calorflex e Radio Company come media partner. Impegnati anche i volontari delle associazioni sportive, di volontariato e degli alpini dei comuni di Vidor, Valdobbiadene e Moriago della Battaglia. Tra questi anche i ragazzi con disabilità della Casa Maria Adelaide Da Sacco – Cooperativa Sociale La Rete, che hanno realizzato dei gadget.


Treviso Marathon – Ufficio Stampa e Comunicazione
ufficiostampa@trevisomarathon.com